(IN) Netweek

COMO

Torna «Nizza e’ Barbera»

Share

A Nizza Monferrato, nel cuore astigiano del Patrimonio Unesco di vigneti, maggio si tinge di rosso con «Nizza è Barbera», due giorni di festa sabato 13 e domenica 14 maggio dedicati alla Barbera d’Asti docg e al Nizza docg. Al Foro Boario, 51 produttori daranno vita al Barbera Forum: degustazioni e abbinamenti con le proposte dei Consorzi della Robiola di Roccaverano e del Salame cotto del Monferrato. Per tutta la città, ristoranti, locali e negozi lanciano sabato a cena e domenica a pranzo proposte locali di cibo di strada: “belecauda” (la farinata di ceci), agnolotti, risotto alla Barbera, gnocchi al ragù, hamburger di Fassona piemontese, vitello tonnato, friciula con salumi, fino alle proposte vegetariane e vegane. Ospiti dell’edizione 2017 i grandi ospiti i cru del Rodano a cui è dedicata una degustazione sabato mattina guidata dagli enologi Paola Manera e Luigi Bertini (ore 11, giardini di Palazzo Crova). Domenica alle 11, all’Enoteca regionale di Nizza (sala di degustazione), verticale delle cinque migliori annate di Nizza docg, dal 2008 al 2012. Prenotazione obbligatoria: 25 euro, 320.1414335. In centro, in piazza del Campanon, ci sarà il Wine BARbera gestito dall’Associazione italiana sommelier. Ci saranno incontri, brindisi e, sabato sera, una notte bianca con musica e negozi aperti. Al Foro boario per due giorni, si potrà visitare la mostra di sculture in acciaio corten ossidato e tagliato al laser del progetto «Paesaggio disegnato» a cura dello Studio C&C di Paolo Albertelli e Mariagrazia Abbaldo. «Nizza è Barbera è una manifestazione che ha un grande appeal per i consumatori – dice Simone Nosenzo, sindaco di Nizza Monferrato – La nostra città si afferma ogni anno di più come il centro della produzione di qualità della Barbera. Con il nuovo disciplinare del Nizza docg, poi, si è creato l’inizio di percorso virtuoso e ambizioso». «È un evento dedicato agli appassionati – aggiunge Mauro Damerio, presidente dell’Enoteca regionale del Nizza – che attira i più giovani, i nuovi consumatori, ma anche un pubblico di stranieri: tedeschi, svizzeri, norvegesi e americani». Gianni Bertolino (nella foto), presidente Associazione Produttori del Nizza, spiega: «Nella vendemmia 2016 sono stati rivendicati 5.900 ettolitri di Nizza, pari a quasi 800 mila bottiglie. I produttori del Nizza sono saliti a una sessantina. È una crescita corretta, giusta, sostenibile. C’è un grande interesse sul Nizza, nel produrre qualità a prezzo remunerativo. Grande merito va all’Enoteca, intesa come gruppo di persone che ha fatto partire questo discorso, e ha creato l’entusiasmo».

Il programma comincia sabato alle 11, nei giardini di Palazzo Crova; alle 15,30 brindisi d’apertura con la consegna del premio «Tullio Mussa». Dalle 16.30 alle 20, Barbera Forum nel Foro Boario di piazza Garibaldi. Dalle 19 in poi nelle vie e piazze del centro storico di Nizza, cibo di strada, musica e negozi aperti. Domenica si comincia alle 11 con la verticale delle cinque migliori annate di Nizza docg, dal 2008 al 2012, a cura dei Produttori del Nizza e dell’Ais. Prenotazione obbligatoria: 25 euro, 320.1414335. Dalle 11 alle 20 prosegue il Wine BARbera. Gran finale alle 20 con Barbera & Alta Langa, aperitivo-incontro con produttori e personaggi del territorio. Per partecipare: 347.2239261, 320.1414335. Altre info: www.nizzaebarbera.it.

Leggi tutte le notizie su "Como7"
Edizione digitale

Autore:meb

Pubblicato il: 13 Maggio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.